Sintesi delle attività svolte e dei progetti in corso (2002-2004)

  • warning: Parameter 1 to theme_field() expected to be a reference, value given in /home/magistra/public_html/platform/includes/theme.inc on line 170.
  • warning: Parameter 1 to theme_field() expected to be a reference, value given in /home/magistra/public_html/platform/includes/theme.inc on line 170.
  • warning: Parameter 1 to theme_field() expected to be a reference, value given in /home/magistra/public_html/platform/includes/theme.inc on line 170.
  • : Function ereg() is deprecated in /home/magistra/public_html/platform/includes/file.inc on line 647.
  • : Function ereg() is deprecated in /home/magistra/public_html/platform/includes/file.inc on line 647.
  • : Function ereg() is deprecated in /home/magistra/public_html/platform/includes/file.inc on line 647.
  • : Function ereg() is deprecated in /home/magistra/public_html/platform/includes/file.inc on line 647.
  • : Function ereg() is deprecated in /home/magistra/public_html/platform/includes/file.inc on line 647.
  • : Function ereg() is deprecated in /home/magistra/public_html/platform/includes/file.inc on line 647.
  • : Function ereg() is deprecated in /home/magistra/public_html/platform/includes/file.inc on line 647.
  • : Function ereg() is deprecated in /home/magistra/public_html/platform/includes/file.inc on line 647.
  • : Function ereg() is deprecated in /home/magistra/public_html/platform/includes/file.inc on line 647.
  • : Function ereg() is deprecated in /home/magistra/public_html/platform/includes/file.inc on line 647.

Zoom | Stampa

MEDEL - Sintesi delle attività svolte e dei
progetti in corso 2002-2004

Il Presidente di MEDEL, Ignazio Juan Patrone, presenta
una breve bilancio delle attività svolte e dei progetti in
corso.

1. La struttura di MEDEL

MEDEL (Magistrats Européens pour la
démocratie et les libertés)
fondata nel 1985, è
una libera ed indipendente Associazione di quindici diverse
Associazioni nazionali di giudici e pubblici ministeri europei di
dieci Paesi, tutti membri dell’Unione europea e del Consiglio
d’Europa.

Attualmente compongono MEDEL:



  1. Belgio; ASM (giudici e PM);


  2. Cipro; Cyprus Judges Association (giudici);


  3. Francia; Syndicat de la Magistrature (giudici e
    PM);


  4. Germania; due associazioni, NRV (Neue
    Richtervereinigung) e VER.DI, entrambe di giudici;


  5. Grecia; Associazione dei magistrati per la
    democrazia e le libertà (giudici e PM);


  6. Italia: due associazioni, Magistratura
    democratica e Movimento per la Giustizia;


  7. Polonia; Iustitia (giudici) e Associazione dei
    magistrati del Pubblico ministero;


  8. Portogallo: SMPP (Sindacato del Pubblico
    Ministero) e ASJP (Associazione sindacale dei Giudici);


  9. Repubblica Ceca: Associazione dei giudici cechi.
    L’Associazione dei Pubblici ministeri ha chiesto di essere
    ammessa ed è in corso la procedura statutaria;


  10. Spagna: Jueces para la democracia (Giudici) e
    Union Progresista de Fiscales (PM).

Aderiscono a titolo individuale a MEDEL anche alcuni
magistrati dell’Austria e del Regno Unito.

Fra i paesi extra europei, sempre a titolo individuale,
aderiscono a MEDEL alcuni magistrati dell’Africa (Congo
e Tunisia).

Da tempo si vanno consolidando i nostri rapporti con le
Associazioni di magistrati dell’America latina, ora riuniti in
Jueces para la Democracia.

Una delegazione di magistrati europei aderenti a MEDEL
ha partecipato, nell’ottobre del 2003, al Congresso tenuto dai
colleghi sudamericani a Quito (Ecuador).

Al Consiglio di amministrazione di MEDEL tenutosi a
Povoa do Varzim - Porto (PT) il 28-30 maggio 2004 le due
Associazioni internazionali hanno sottoscritto un documento comune
e si sono impegnate a proseguire nella loro collaborazione.

Una delegazione di MEDEL e di alcune sue associazioni
nazionali ha partecipato attivamente al I ed III Forum Mondiale
dei Giudici
tenutisi rispettivamente a Porto Alegre nel gennaio
2002 e a Buenos Aires nell’agosto-settembre 2004.

MEDEL ha una propria rete autogestita di posta
elettronica (“medelnet”), suddivisa tra un indirizzario
generale ed alcuni indirizzari dedicati (diritto del lavoro, diritto
internazionale). I suoi documenti raggiungono così alcune
centinaia di magistrati in Europa e oltre.

2. Attività svolte in epoca recente in seno a
MEDEL.

MEDEL tiene regolarmente, oltre ad alcune riunioni del
suo Bureau, tre Consigli di amministrazione l’anno, alle cui
riunioni partecipano ogni volta alcune decine di magistrati.

Le riunioni si svolgono, a rotazione, in tutti i Paesi
nei quali vi è una associazione aderente, ciò che
consente di avere la partecipazione di un numero ampio di colleghi
del Paese ospitante, accanto ai membri del Consiglio.

In ogni riunione del CA viene tenuta una attività
di formazione comune, a cura della Associazione ospitante, su
argomenti ritenuti di interesse generale.

Ecco l’elenco dei CA svoltisi dal 2002 ad oggi e
di quelli già programmati, con l’indicazione delle
attività scientifiche svolte.

15-16 marzo 2002, Roma (Italia):

si è svolto un dibattito su “Lo spazio
giudiziario europeo, sul Libro Verde della Commissione sul Pubblico
Ministero europeo e sul Mandato di arresto europeo”: relatori
Edmondo Bruti Liberati e Vito Monetti.

7-8 giugno 2002, Parigi (Francia):

con la partecipazione di Caroline Stainier, responsabile
dei progetti di “Avocats sans frontières”,
di Mohamed Tahri, (avvocato), del Réseau euroméditerranéen
pour les droits de l’Homme
, e di Anna Bozzo, professore
all’Università di Roma Tre, membro del medesimo Réseau,
si è svolto un seminario sullo stato della giustizia nei Paesi
del vicino Mediterraneo. Da tale seminario sono nati i rapporti
sempre più stretti coi giuristi del Medio Oriente e
dell’Africa mediterranea.

18-19 ottobre 2002, Bruxelles (Belgio):

a Bruxelles abbiamo si sono svolte due attività
di tipo seminariale:

a) un incontro con Alberto Perduca, Vice direttore di
OLAF
, sulle linee generali dell’attività
dell’Ufficio di lotta antifrode e sulla utilità della
cooperazione in tale settore, oltre che sulle sue ricadute
sull’attività giudiziaria nei singoli Paesi;

b) un seminario su “Lotta al terrorismo e
rispetto dei diritti dell’uomo
”, organizzato
unitamente alla AED, Associazione europea di Avvocati democratici e
coordinato, per MEDEL, da Marie-Anne Swartenbroekx, sostituto
Procuratore del Re a Bruxelles.

Il seminario, che si è svolto presso la sede del
Conseil Superieur de la Justice, ha avuto quali relatori:

il prof. Eric DAVID, docente di « droit
international public et de droit pénal international
 »
presso l’Université libre de Bruxelles, relazione
generale introduttiva ;

la prof.ssa Maria Luisa CESONI, docente di
Diritto penale presso l’Université catholique de
Louvain
, sul tema “Terrorismo e involuzioni democratiche”;
Vito Monetti, sostituto Procuratore Generale presso la Corte di
Cassazione italiana, che ha preparato un Rapporto di sintesi sulle
risposte pervenute ad un questionario precedentemente inviato alle
Associazioni nazionali.

Al seminario hanno partecipato numerosi magistrati ed
avvocati provenienti da diversi Paesi europei. Da tale iniziativa è
iniziato un proficuo e continuativo rapporto di collocazione con la
AED.

4-5 aprile 2003, Atene (Grecia):

il CA ha dedicato i suoi lavori in modo specifico al
tema della guerra e della pace, avuto riguardo in particolare
alle diverse posizioni emerse tra i paesi europei. E’ stato
approvato un documento col quale si è chiesto il ricorso da
parte degli organi delle Nazioni Unite alla Corte di giustizia
internazionale dell’Aja in ordine alla legittimità della
cd “guerra preventiva”.

20-21 giugno 2003, Praga (Repubblica Ceca):

il Consiglio di amministrazione ha dedicato buona parte
dei suoi lavori al tema della “formazione dei magistrati
in ambito comunitario: il Relatore, la dott.ssa Maria Giuliana
Civinini, componente del Consiglio Superiore della Magistratura
italiano, ha introdotto il tema della creazione del Réseau
européen pour la formation judiciaire - European Judicial
Training Network (EJTN)
e del ruolo dell’associazionismo
giudiziario nella attività di formazione comune dei giudici e
dei pubblici ministeri europei.

10-11 ottobre 2003, Limassol (Cipro):

nel corso del Consiglio di amministrazione vi è
stato un incontro con Kypros Chrisostomides, portavoce del Governo
della repubblica di Cipro, in esito al quale è stata emessa
una dichiarazione avente ad oggetto lo stato dei diritti dell’uomo
nella parte nord dell’isola, sotto occupazione militare da
parte della Turchia.

12-13 marzo 2004, Brema (Germania):

Il CA ha dedicato un apposito Seminario internazionale,
organizzato dalla collega Sabine Stuth della NRV, al tema della
deontologia del magistrato; i materiali di discussione e le relazioni
sono stati distribuiti a centinaia di magistrati di tutta Europa.

28-30 maggio 2004, Povoa do Varzim - Porto
(Portogallo):

si è svolto un Seminario internazionale di una
intera giornata avente ad oggetto la formazione dei magistrati
in Europa e nell’America latina, cui hanno partecipato anche
colleghi sudamericani (Argentina, Brasile, Equador e Perù) di
Jueces para la Democracia.

Al termine dei lavori le due delegazioni hanno approvato
una comune dichiarazione di intenti per la salvaguardia
dell’indipendenza della magistratura.

1-2 ottobre 2004, Bordeaux (Francia), si è
svolto presso la Ecole nationale de la Magistrature un
Seminario internazionale sulle politiche penali comunitarie e
nazionali ed i rischi per le libertà individuali, dal titolo:
Dérives pénales Européens, Les libertés
constitutionnelles contre la culture securitaires,
organizzato da
Avocats Européns Démocrates
e da Magistrats
Européens pour la Démocratie et les Libertés.
Al
Seminario hanno partecipato oltre duecento magistrati, avvocati,
sindacalisti, operatori del sociale e rappresentanti di Movimenti di
oltre dieci paesi europei.

3. Attività svolte da MEDEL nell’ambito
delle Istituzioni comunitarie.

MEDEL ha di recente intensificato le propria attività
nell’ambito delle politiche delle istituzioni comunitarie per
lo stabilimento di uno Spazio di libertà, sicurezza e
giustizia.

1. Ha partecipato alla discussione sul Libro Verde
sul PM Europeo
, venendo ammessa alla audizione pubblica finale
svoltasi a Bruxelles nel settembre 2002.

2. Ha successivamente preparato un proprio documento per
la discussione aperta dalla Commissione sul futuro Libro Verde
sulle garanzie procedurali.

3. A seguito delle attività svolte nell’ultimo
periodo, MEDEL è stata invitata a partecipare alla discussione
preliminare “Au sujet de la détention provisoire
et des solution de substitution à ce type de détention
,
che si è svolta il 12 maggio 2003 a Bruxelles : si tratta
di una iniziativa della Commissione volta alla attuazione pratica del
principio del mutuo riconoscimento delle decisioni giudiziarie in
materia penale e che riveste quindi grande importanza per lo sviluppo
futuro del Terzo pilastro delle politiche comunitarie.

4. Abbiamo infine preso parte alla discussione aperta
dalla Commissione europea con la presentazione del Livre Vert
sur le rapprochement, la reconnaissance mutuelle et l’exécution
des sanctions pénales dans l’Union européenne

del 30 aprile 2004.

5. MEDEL, che aveva già organizzato, nel 2000 a
Barcellona, un proprio Seminario sulla Carta dei Diritti fondamentali
dell’Unione europea, ha seguito i lavori della Convenzione
europea
stabilita dal Consiglio Europeo di Laeken; in
particolare il Presidente di MEDEL è stato componente
dell’Osservatorio costituzionale costituitosi presso la
Fondazione Basso di Roma, unitamente ad altri componenti di
Magistratura democratica. E’ ora aperto il dibattito sul
progetto del nuovo Trattato costituzionale.

6. Abbiamo ancora stabilito stretti rapporti di
collaborazione col Réseau Euro-Méditerranéen
des Droits de l'Homme
,
una ONG finanziata da fondi comunitari
in attuazione del programma stabilito dalla Dichiarazione di
Barcellona (novembre 1995) che si occupa di monitorare il
partenariato comunitario coi Paesi dell’area Mediterranea.

Nell’ambito di detta attività abbiamo
svolto un’ampia consultazione, con giuristi di vari paesi
europei e del Mediterraneo, per l’organizzazione di un
Seminario internazionale sulla indipendenza della magistratura quale
diritto fondamentale, ed abbiamo partecipato a due riunioni
preparatorie, svoltisi a Parigi (maggio 2003) e a Malta (dicembre
2003).

Una delegazione ufficiale di MEDEL ha infine preso parte
attiva al Seminario sulla giustizia nell’area Euro-mediterranea
che si è svolto a Rabat (Marocco) il 18-20 giugno 2004.

7. MEDEL ha partecipato, in qualità di
“osservatore”, alla Assemblea del Réseau
européen pour la formation judiciaire - European Judicial
Training Network (EJTN)
tenutasi a Roma nel dicembre del 2003.

Grande importanza la nostra organizzazione dedica da
sempre a questo tema ed abbiamo intenzione di continuare a seguire
attivamente, con specifiche indicazioni di programma, i lavori del
Reseau.

MEDEL partecipa inoltre all’attività
dell’ERA (Accademia europea di formazione) di Trier (Germania),
facendo parte del suo Comitato scientifico.

4. Attività svolte da MEDEL nell’ambito
del Consiglio d’Europa ed oltre.

1. Grande e continua attenzione viene dedicata da MEDEL
alla giustizia penale internazionale, tema sul quale esiste
all’interno della Associazione un apposito Gruppo di lavoro.

Recentemente, in occasione della entrata in funzione
della Corte penale internazionale all’Aja, abbiamo presentato
un documento di osservazioni e proposte sulle regole di procedura e
di funzionamento della Corte e della procura .

2. MEDEL è riconosciuta dal Consiglio d’Europa
quale ONG. Partecipa alle attività dell’istituzione
essendo consultata in materia di ordinamento giudiziario.

Svolge da tempo un ruolo attivo in materia di
formazione, specie rivolta ai Paesi di più recente adesione al
CoE.

3. Da tre anni siamo invitati ufficialmente a prendere
parte, in qualità di “osservatori”, alla
Conferenza Europea dei Procuratori generali (Conference of
Prosecutors General of Europe)
, ed abbiamo svolto un ruolo attivo
nelle sessioni di Lubiana, Bratislava e Celle svoltesi,
rispettivamente, nel maggio del 2002, nel giugno del 2003 e nel
maggio 2004.

4. Dal 2003 MEDEL ha assunto la qualità di
“osservatore” anche presso il Consiglio consultivo dei
giudici europei
-“Consultative Council of European
Judges”
, sempre del Consiglio d’Europa, ed ha
partecipato alla sessione plenaria svoltasi nel novembre del 2003 a
Strasburgo.

In tale occasione MEDEL ha presentato un proprio
documento sulle norme necessarie per garantire l’indipendenza
dei componenti degli organi di giustizia comunitari e della Corte di
Strasburgo, documento che è stato recepito dal Consiglio
consultivo che ha approvato un o.d.g. sul tema.

5. Da ultimo MEDEL quest’anno è stata
ammessa, sempre in qualità di osservatore, alla Commissione
Europea sull’efficienza della giustizia
Commission
Européenne pour l’Efficacité de la Justice,
(CEPEJ).

Numerose sono state le prese di posizione di MEDEL
relative a singole questioni di rilievo internazionale riguardanti
l’indipendenza della magistratura e la tutela dei diritti
fondamentali in Europa e nel mondo.

Il Presidente di MEDEL

Ignazio Patrone

22 10 2004
© 2022 MAGISTRATURA DEMOCRATICA ALL RIGHTS RESERVED WEB PROJECT AND DESIGN AGRELLIEBASTA SRL